Btp poco sopra minimi in chiusura grazie a calo finale borse

giovedì 9 ottobre 2008 17:50
 

 MILANO, 9 ottobre (Reuters) - Finale di seduta con il segno
meno per i benchmark Btp, in lieve recupero però dai minimi di
seduta grazie alla nuova battuta d'arresto delle borse a
dispetto delle ultime misure espansive di governi e banche
centrali.
 La brusca inversione di tendenza di Wall Street dopo la
partenza in positivo esercita un naturale effetto contagio sui 
listini europei, che ampliando la discesa aiutano il reddito
fisso a rimbalzare dai minimi.
 Decisamente meno liquidi dei benchmark tedeschi, i titoli di
Stato italiani mostrano come di consueto una reazione più lenta
alle rapide inversioni di rotta delle borse.
 Arrivato ad arretrare oltre un punto pieno, il futures sul
Bund decennale limita i danni a circa mezzo punto grazie al
nuovo scivolone degli indici Usa.
 "La situazione resta molto molto fragile... nessuno avrebbe
scommesso che il recupero delle borse fosse particolarmente
duraturo ma nemmeno tanto estemporaneo" commenta un operatore.
 Il copione della seduta, aggiunge, è del tutto simile a
quello di molte delle ultime sessioni.
 "Le solite voci sulle difficoltà delle banche che deprimono
le borse e riportano gli acquisti sul reddito fisso, meglio se
sulla parte breve visto l'incertezza continua a regnare sovrana"
dice ancora.
 Il clima di nervosismo si riflette infatti nell'inclinazione
della curva dei rendimenti, dove a soffrire maggiormente oggi
sono le scadenze extra-lunghe.
 A un leggero rientro dello spread 10/2 anni, che resta
comunque ampiamente oltre i cento punti base dopo lo strappo di
ieri, fa oggi da contraltare l'allargamento del differenziale
10/30 anni.
 Più sensibili alle aspettative di politica monetaria, le
scadenze a breve limitano i danni a fronte di crescenti attese
di nuovi sconti sul costo del denaro in Europa e negli Usa
all'indomani dal taglio coordinato di mezzo punto percentuale
varato dai principali istituti centrali.
 Di fronte a una crisi finanziaria che pare lontana dalla
fine, come ripete oggi il Fondo monetario internazionale, il
consigliere Bce e governatore di Banca di Spagna Miguel Angel
Frenadez Ordonez ha detto stamane di non escludere nuovi
interventi congiunti sui tassi come quello di ieri.
 "Al di là delle singole dichiarazioni sembra ormai chiaro
che per la Bce si sia finalmente aperta una fase espansiva e
questo dovrebbe tradursi in un ulteriore irripidimento della
curva sul tratto 2/10 anni" conclude l'addetto ai lavori.
 
======================= QUOTAZIONI 17,30 =======================
                                  PREZZI    VAR.   RENDIMENTO
FUTURES BUND DICEMBRE    FGBLZ8    116,05   (-0,80)
BTP 2 ANNI (AGO 10)     IT2YT=TT   101,48   (-0,25)     3,667%
BTP 10 ANNI (AGO 18)   IT10YT=TT    98,43   (-0,80)     4,756%
BTP 30 ANNI (FEB 37)   IT30YT=TT    85,76   (-1,84)     5,000%
======================== SPREAD (PB) ===========================
                                           CHIUSURA PRECEDENTE
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5      4                19
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     53                47
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     86                85
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7     74                76
BTP 2/10 ANNI                      108,9             112,7
BTP 10/30 ANNI                      24,4              21,3
===============================================================