Opel, se GM non la cede dovrà ridare prestiti governo - stampa

mercoledì 9 settembre 2009 16:51
 

BERLINO, 9 settembre (Reuters) - La Germania si aspetta che General Motors restituisca il prestito da 1,5 miliardi di euro fatto per aiutare Opel se GM sceglie di tenere la sua controllata europea.

A dirlo è stato il ministro delle finanze tedesco Peer Steinbrueck in un'intervista pubblicata oggi sul Frankfurter Allgemeine Zeitun.

"Gli aiuti ponte da 1,5 miliardi sono un prestito. E un prestito è un prestito", avrebbe detto Steinbrueck.

"General Motors dovrebbe restituire gli 1,5 miliardi secondo le condizioni stipulate con Opel".

Steinbrueck ha detto che la Germania ha rafforzato il suo sostegno a Opel per l'offerta di Magna MGa.TO. Altri 3 miliardi di euro di aiuti che sono stati suggeriti non saranno dati nel caso di 'un piano di chiusure (di impianti) in Germania', ha detto. Il ministro dell'economia Karl-Theodor zu Guttenberg ha poi aggiunto che non è ancora stata presa una decisione su Opel e che la Germania continua a preferire la soluzione di un investitore.

Le elezioni tedesche non dovrebbero inoltre influire sulle trattative ed è importante avere una società solida che assicuri posti di lavoro. Gm Europa ha abbastanza fondi per operare almeno fino a fine dicembre o fino a gennaio 2010, ha sostenuto Guttenberg.