9 ottobre 2009 / 13:52 / tra 8 anni

PUNTO 1-Cina proseguirà con stimoli economici -vicepresidente Xi

(riscrive aggiungndo dichiarazioni e background)

BRUXELLES, 9 ottobre (Reuters) - La Cina manterrà le misure di stimolo fiscale e proseguirà con una politica monetaria accomodante, dato che la ripresa economica del paese non poggia ancora su basi solide. Lo ha detto il vice presidente cinese Xi Jinping intervenendo ad un seminario sull‘economia nel corso della sua visita ufficiale a Bruxelles.

Nel corso dell‘incontro, il vice presidente cinese ha detto che il ritorno alla cresita a livello globale sarà lento e garduale. Xi ha auspicato di attenersi all‘accordo raggiunto sulal revisione dell‘economia mondiale nel recente summit dei paesi del G20.

“La situazione economica generale in Cina si sta stabilizzando e sta migliorando”, ha detto il vice presidente, e ha avverito: “Dobbiamo ancora vedere la ripresa economica su basi stabili e solide”.

La Cina ha destinato 4.000 miliardi di yuan a misure di stimolo all‘economia durante la peggiore crisi dalla seconda guerra mondiale ad oggi.

La crescita economica del paese, vista all‘8% nel terzo trimestre su anno, è tra le più elevate al mondo ma la Cina deve rispondere alle richieste a livello internazionale di stimoli della domanda interna e di riduzione risparmi.

“Continueremo a promuovere una politica fiscale proattiva”, ha detto Xi aggiungendo che “la politica monetaria cinese rimarrà espansiva” facendo eco ad una dichiarazione della People Bank of China. Parole in linea con le dichiarazioni del presidente della Fed Ben Bernanake che ieri ha detto che “politiche accomodanti probabilmente dovranno essere mantenute per un periodo prolungato” dalla banca centrale Usa per sostenere l‘economia.

Xi ha anche dichiarato che la ripresa è in corso ma che il ritorno alla crescita vera e propria sarà “lungo e tortuoso”.

Il vicepresidente cinese ha poi sottolineato che l‘Europa a 27 e la Terra di Mezzo devono “intensificare il dialogo su temi macroeconomici e finanziari” e devono lavorare per cancellare ogni forma di protezionismo.

I paesi dealla zona euro e gli Usa sono favorevoli a che Pechino consenta una pprezzamento dello yuan.

“Dobbiamo proseguire sui risultati dei tre summit del G20 - sul coordinamento economico finanziario e sul coordinamento sotto la supervisione internazionale”, ha concluso Xi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below