Usa, Kohn (Fed) mette in guardia da interferenze della politica

giovedì 9 luglio 2009 18:37
 

WASHINGTON, 9 luglio (Reuters) - Una Banca centrale libera da interferenze della politica è la migliore per l'economia, secondo il vice presidente della Federal Reserve.

"Una qualunque sostanziale erosione dell'indipendenza moneteria della Federal Reserve potrebbe portare a tassi di interesse più elevati a lungo termine con gli investitori che iniziano a temere per l'inflazione nel futuro", ha detto Donald Kohn in alcuni appunti preparati prima di partecipare a una commissione del congresso.

Kohn farà l'audizione nella tarda serata. La testimonianza di Kohn giunge in un momento in cui il Congresso sta discutendo sulla proposta del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, di una riforma regolatoria.

Kohn ha inoltre aggiunto che la politica monetaria ha bisogno di un bilanciamento attento fra indipendenza e responsabilità.