SINTESI-Debito e deteriorati lascito crisi, serve politica rigorosa - Visco

mercoledì 31 maggio 2017 16:56
 

(Rimanda)

* Politici devono proporre programmi chiari e realistici

* Senza calo debito Italia vulnerabile a mercati

* Banche soffrono procedure complesse, numero autorità

* Per crisi banche andrebbe impedito trascinamento per mesi

di Stefano Bernabei e Luca Trogni

ROMA, 31 maggio (Reuters) - Crediti deteriorati, debito pubblico e disoccupazione.

Una parte centrale e rilevante delle ultime Considerazioni finali di Ignazio Visco, giunto all'ultimo dei suoi sei anni alla guida della Banca d'Italia, ha riguardato il pesante lascito della crisi più grave della storia italiana, quella attraversata tra il 2007 e il 2013.

Parlando alla platea dei partecipanti, che ha visto in prima fila, seduto tra Rosy Bindi e Mario Monti, la presenza straordinaria del presidente della Bce ed ex governatore Mario Draghi, Visco ha voluto lasciare alcune chiare priorità di politica economica a chi guiderà il prossimo governo e che potrebbe trovarsi a indicare il suo successore.   Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
SINTESI-Debito e deteriorati lascito crisi, serve politica rigorosa - Visco | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    21,001.95
    +0.81%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,233.20
    +0.75%
  • Euronext 100
    1,019.38
    +0.00%