PUNTO 1-Padoan prova a disinnescare dubbi Pd su privatizzazioni

mercoledì 15 febbraio 2017 14:02
 

(Modifica titolo, aggiunge contesto, dichiarazioni)

ROMA, 15 febbraio (Reuters) - Dopo che nei giorni scorsi i vertici del Pd hanno espresso dubbi sulle privatizzazioni di aziende pubbliche, il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, conferma il piano del governo e dice che la guida resterà dello Stato.

"Le privatizzazioni fin qui fatte e quelle future non tolgono dal posto di guida lo Stato", ha detto Padoan presentando al Tesoro le nuove stime Ocse.

"Sia con Enav, Poste o, nel passato, Eni e Enel, gli obiettivi strategici rimangono pienamente operativi. Se ci sono timori relativi al cambiamento di priorità queste idee sono sbagliate", ha detto.

Oggi un broker avvertiva i suoi clienti che la notizia di una possibile sospensione della vendita di Poste non è positiva per il titolo, "visto che secondo noi nel medio periodo la quota del Mef dovrà essere monetizzata per raggiungere i target di privatizzazioni concordati con la Commissione Europea".

Il governo di Matteo Renzi aveva previsto per il 2017 privatizzazioni per lo 0,5% del Pil, una quota decisiva per consentire al debito/pil di scendere dal 132,8% al 132,5. Target già posto, ma non rispettato, per il 2016.

Ma è stato lo stesso leader del Pd a dire lunedì scorso, durante la direzione del suo partito: "Abbiamo fatto tutto bene nel privatizzare quello che abbiamo privatizzato?", dopo aver chiesto anche al governo di non aumentare tasse o accise nella manovra correttiva attesa per le prossime settimane.

"PERICOLI" DAL PD   Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
PUNTO 1-Padoan prova a disinnescare dubbi Pd su privatizzazioni | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,609.16
    +0.06%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,818.40
    +0.10%
  • Euronext 100
    1,010.93
    -0.08%