Fabbisogno 11 mesi scende a 56,6 mld, sale a 7 mld in novembre - Tesoro

giovedì 1 dicembre 2016 16:40
 

ROMA, 1 dicembre (Reuters) - Nel mese di novembre il saldo del settore statale ha registrato un fabbisogno pari, in via provvisoria, a circa 7 miliardi che si confronta con un fabbisogno di 6,52 miliardi del corrispondente mese del 2015.

Tra gennaio e novembre, rende noto il ministero dell'Economia, il fabbisogno si attesta a 56,593 miliardi, inferiore di circa 5,9 miliardi rispetto a quello del periodo gennaio-novembre 2015.

L'incremento di circa 500 milioni registrato a novembre deriva secondo il Tesoro a "una diversa calendarizzazione di alcuni pagamenti".

Gli incassi fiscali hanno evidenziato una crescita di circa 1,3 miliardi, alla quale hanno contribuito i versamenti effettuati dai gestori delle società elettriche per il canone Rai e quelli per la collaborazione volontaria, la voluntary disclosure.

Dal lato dei pagamenti, la flessione della spesa delle amministrazioni centrali (-500 milioni) e la riduzione degli interessi sul debito pubblico (-800 milioni circa, anche per una diversa calendarizzazione del pagamento della remunerazione dei conti di Tesoreria) sono state più che compensate dall'aumento dei contributi erogati al bilancio dell'Unione Europea (+1,2 miliardi circa), dalla crescita dei rimborsi fiscali (+640 milioni) e dei prelevamenti dai conti intestati alle altre amministrazioni pubbliche (+1,3 miliardi circa).

Il Tesoro aggiunge che la riduzione del fabbisogno del settore statale nei primi undici mesi dell'anno è coerente con il target di deficit indicato al 2,4% del Pil.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia