Referendum, Prodi annuncia suo sì per evitare conseguenze da estero

mercoledì 30 novembre 2016 17:16
 

ROMA, 30 novembre (Reuters) - L'ex presidente del Consiglio di centrosinistra, Romano Prodi, esce dal riserbo e a pochi giorni dal referendum costituzionale del 4 dicembre annuncia che voterà a favore della riforma del premier Pd, Matteo Renzi, per evitare conseguenze negative all'estero.

"Anche se le riforme proposte non hanno certo la profondità e la chiarezza necessarie, tuttavia per la mia storia personale e le possibili conseguenze sull'esterno, sento di dovere rendere pubblico il mio Sì, nella speranza che questo giovi al rafforzamento della nostre regole democratiche soprattutto attraverso la riforma della legge elettorale", ha scritto il fondatore dell'Univo in una nota pubblicata dal sito dell'Unità, giornale del Pd.

Prodi ha motivato il suo silenzio, tra l'altro per i torni del dibattito "che ha, fin dall'inizio, abbandonato il tema fondamentale, ossia una modesta riforma costituzionale, per trasformarsi in una sfida pro o contro il governo".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia