Grecia, Eurogruppo sia realistico su target fiscali - Dijsselbloem

martedì 29 novembre 2016 11:48
 

BRUXELLES, 29 novembre (Reuters) - I creditori europei della Grecia dovrebbero essere "realistici" nello stabilire i target fiscali successivi al 2018, quando l'attuale programma di aiuti finanziari al Paese terminerà.

Lo ha detto il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, intervenendo in commissione Affari economici del Parlamento europeo.

"Dobbiamo essere realistici" ha dichiarato Dijsselbloem osservando che il Fmi ha ragione a dire che "realizzare un avanzo primario del 3,5% per un periodo molto lungo è una cosa enorme da chiedere".

Le affermazioni di Dijsselbloem arrivano a pochi giorni dal vertice dell'Eurogruppo del 5 dicembre a Bruxelles, nel quale i ministri finanziari della zona euro sono chiamati a decidere per quanto tempo Atene dovrà mantenere un avanzo primario del 3,5% oltre il 2018, ovvero dalla scadenza dell'attuale programma di bail-out.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia