Banche, verso più poteri per autorità Ue per congelare pagamenti - bozza legge

venerdì 18 novembre 2016 12:29
 

BRUXELLES, 18 novembre (Reuters) - Le banche europee potrebbero essere costrette dalle autorità a sospendere i pagamenti alla maggior parte dei creditori per un massimo di cinque giorni in caso di rischio di fallimento bancario.

E' quanto emerge da una bozza di legge europea che la Commissione dovrebbe pubblicare la settimana prossima e che Reuters ha letto.

Attualmente, le autorità competenti a livello nazionale ed europeo sono già in grado di proibire alle banche di effettuare pagamenti quando gli istituti di credito sono già giudicati in fallimento, grazie alle norme del 'bail-in' entrate in vigore quest'anno.

L'elemento di novità della bozza di legge è che permette alle autorità competenti di intervenire preventivamente per valutare se ci sia il rischio di fallimento.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia" Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia