Italia, S&P conferma rating BBB-, outlook stabile

venerdì 11 novembre 2016 18:06
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - Standard & Poor's ha confermato il rating sovrano dell'Italia a BBB-, il livello più basso dell'investment grade, con outlook stabile.

In una nota l'agenzia spiega che una vittoria del sì nel referendum costituzionale di dicembre potrebbe portare benefici alla stabilità e all'efficacia dell'azione dell'azione di governo; una vittoria del no, d'altra parte, non sarebbe di per sé significativa per il merito di credito del Paese, a meno che non porti a un'inversione di marcia sulla strada delle riforme strutturali.

Sul fronte dell'economia -- che S&P definisce comunque ancora non sincronizzata col resto della zona euro -- l'agenzia spiega che nonostante la revisione al ribasso delle stime di crescita per quest'anno (a 0,9% da 1,1%) e il prossimo (a 0,8% da 1,3%), le previsioni indicano che la ripresa rimarrà nel complesso confermata.

Per quel che riguarda l'outlook, la scelta di mantenerlo a stabile, si legge, riflette l'aspettativa che il governo continuerà a implementare riforme strutturali di sostegno alla crescita e di bilancio, finalizzate alla stabilizzazione e riduzione dell'elevato debito pubblico.

Quello odierno è l'ultimo pronunciamento sull'Italia in calendario per il 2016, sebbene resti ancora aperta la review sul rating per un possibile taglio da parte di Dbrs, che proseguirà fin dopo il referendum e si concluderà non oltre il 3 febbraio 2017. Dbrs ha citato soprattutto le incertezze legate alla situazione del settore bancario e quelle politiche, in vista del referendum costituzionale.

Il mese scorso invece Fitch ha abbassato a negativo da stabile l'outlook sulla sua valutazione BBB+, ponendo l'accento sull'ulteriore rallentamento del percorso di consolidamento dei conti pubblici che emerge dalla manovra 2017.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia