PUNTO 2-Fisco, rottamazione cartelle fino a 2016, attesi altri 1,4 mld

giovedì 10 novembre 2016 16:32
 

(Riscrive dopo ok commissioni a decreto)

ROMA, 10 novembre (Reuters) - La 'rottamazione' delle cartelle esattoriali sarà estesa al 2016 con la possibilità di versare gli importi in cinque rate entro settembre 2018.

Il gettito ulteriore è stimato in 1,4 miliardi, secondo quanto si legge nella relazione tecnica che accompagna uno dei principali emendamenti al decreto fiscale approvati oggi in commissione Finanze e Bilancio alla Camera.

Nella formulazione attuale la sanatoria riguarda le cartelle emesse tra 2000 e 2015 con introiti stimati in 2,7 miliardi in 3 anni, di cui 2 nel 2017.

L'estensione al 2016 garantisce ulteriori 300 milioni nel 2017 e 1,1 miliardi l'anno successivo. Le risorse saranno iscritte nel Fondo per le esigenze indifferibili.

Aderendo alla procedura il contribuente può pagare solo le somme iscritte a ruolo a titolo di capitale, di interessi legali e di remunerazione del servizio di riscossione. Non sono dovute dunque le sanzioni e gli interessi di mora.

Le commissioni hanno votato il mandato al relatore e il decreto sarà pertanto da lunedì 14 in aula.

Niente di fatto quindi per il pacchetto di misure a sostegno del sistema bancario italiano, saltate a causa via dello scontro legato alla riforma delle banche popolari e in particolare alla Banca popolare di Bari. Questi interventi possono essere reinseriti nella discussione in Aula o nel corso dell'esame della manovra al Senato.

La commissione Bilancio si concentrerà d'ora in avanti sulla manovra, il cui approdo in aula è in calendario per giovedì 24 novembre.   Continua...