Bilancio, misure frammentarie, rottamazione cartelle è condono - Upb

lunedì 7 novembre 2016 15:58
 

ROMA, 7 novembre (Reuters) - La legge di Bilancio contiene molte misure frammentarie, "difficilmente riferibili ad un disegno organico", mentre la rottamazione delle cartelle esattoriali "si configura come un condono".

A dirlo è Giuseppe Pisauro, presidente dell'Ufficio parlamentare di bilancio (Upb), durante un'audizione alla Camera sulla manovra.

Il governo ha annunciato la chiusura di Equitalia e, in parallelo alla riforma del servizio di riscossione, una nuova sanatoria sulle cartelle emesse tra 2000 e 2015.

L'operazione, "riconoscendo l'estinzione di sanzioni e interessi di mora, si configura come un condono, che finisce comunque per premiare i contribuenti meno meritevoli e per questa via può contribuire a indebolire il senso di obbedienza fiscale della platea dei contribuenti", ha detto Pisauro.

Dubbi emergono anche sulla riapertura della 'voluntary disclosure', la procedura di collaborazione volontaria, dalla quale il governo aspetta 1,6 miliardi.

La stima di gettito potrebbe essere sovrastimata, "se si considera che non potranno aderire alla nuova voluntary disclosure coloro che abbiano fatto ricorso alla precedente edizione e che i criteri di adesione non si discostano sostanzialmente da quelli applicati precedentemente".

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia