Bce inasprisce regole per collaterali

giovedì 3 novembre 2016 11:34
 

FRANCOFORTE, 3 novembre (Reuters) - La Bce ha deciso di inasprire le sue attuali regoli per accettare asset collaterali, rivedendo l'attuale struttura di controllo dei rischi relativamente a questi asset.

Criteri più stringenti riguarderannao un range di asset, comprese alcune categorie di Abs.

La Bce chiederà verifiche più stringenti delle agenzie di rating sui covered bond.

Gli aggiustamenti agli haircut entreranno in vigore da inizio 2017, mentre alcuni aggiustamente aggiuntivi avranno effetto intorno a fine 2017.

La decisione, spiega l'autorità monetaria, ha lo scopo di mantenere un'adeguata protezione del rischio e di migliorare la coerenza del quadro con un effetto generale minimo sull'ammontare dell'insieme dei collaterali.

Alla revisione generale degli haircut degli asset Francoforte accompagnerà haircut, divisi per fasce, per le cartolarizzazioni consegnabili, basati sulla vita media ponderata come calcolato in base ai flussi cash attesi.

Per gli asset a tasso variabile l'haircut, oggi assegnato a prescindere dalla durata residua, sarà calcolato sulla base della vita residua.

Per i covered bond detenuti dalla banca emittente con durata variabile verrà tenuto in conto il rischio aggiuntivo che comporta l'utilizzo di questi titoli da parte dello stesso emittente.

  Continua...