Bilancio, risposta Italia a Commissione "poco costruttiva" -funzionario Ue

lunedì 31 ottobre 2016 18:06
 

BRUXELLES, 31 ottobre (Reuters) - La risposta del governo italiano alle osservazioni della Commissione europea sulla legge di Bilancio 2017 non è costruttiva.

Lo riferisce un funzionario europeo, che ha accomunato nel giudizio anche la missiva spedita dal governo di Cipro, mentre Roma cerca di evitare misure restrittive in vista del referendum costituzionale del 4 dicembre.

"Italia e Cipro hanno inviato lettere poco costruttive", ha detto il funzionario.

Le regole dell'Unione impongono a tutti i governi di portare gradualmente in pareggio i bilanci e di ridurre il debito, ma la bozza italiana prevede una brusca impennata del deficit strutturale, quello che esclude le poste non ricorrenti e le oscillazioni della crescita, e solamente una minima riduzione nel percorso del deficit.

Anziché tagliare il deficit strutturale il governo Renzi ha deciso di aumentarlo, giustificandosi con l'afflusso degli immigrati, le misure per la ricostruzione dopo il terremoto e la minor crescita prevista nel documento programmatico per l'anno prossimo.

La Commissione ogni anno analizza le bozze inviate da tutti gli Stati dell'eurozona per cercare di far convergere le politiche monetarie, come fu deciso dai paesi membri nel 2013.

In teoria Bruxelles potrebbe bocciare il bilancio del paese fuori strada e chiedere di riscrivere uno nuovo bilancio, ma finora non è mai successo.

Il giudizio finale della Commissione è atteso per il 17 novembre e il bilancio italiano secondo alcuni funzionari potrebbe essere definito "a rischio di possibile divergenza dalle regole europee", come accaduto nel 2015.

. Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia". Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia