SCHEDA-La legge di Bilancio 2017 a esame Parlamento

giovedì 3 novembre 2016 17:38
 

ROMA, 3 novembre (Reuters) - La legge di Bilancio, che ha iniziato questa settimana il suo iter in Parlamento, contiene misure complessive pari a circa 27 miliardi con quasi 15 miliardi di coperture.

L'effetto espansivo sull'economia è quindi di 12 miliardi, cioè la differenza fra l'indebitamento tendenziale (1,6% del Pil) e programmatico (2,3%).

In termini strutturali, al netto del ciclo e delle una tantum, il saldo tra entrate e uscite peggiora di 0,4 punti, contro la correzione di 0,6 punti sollecitata dalla Commissione europea.

Bruxelles ha chiesto chiarimenti e, nella lettera di risposta diffusa il 27 ottobre, il governo cita quattro fattori che motivano i minori sforzi di risanamento: una crescita inferiore alle attese, la necessità di sostenere l'economia in attesa che le riforme strutturali producano effetti e le condizioni eccezionali prodotte dall'afflusso di migranti e dal terremoto.

La Commissione deve esprimere un'opinione sulla manovra italiana entro fine novembre.

NIENTE AUMENTI DI IVA E ACCISE NEL 2017

Il governo impegna 15 miliardi e sterilizza per l'anno prossimo l'aumento di Iva e accise che sarebbe dovuto scattare a gennaio a garanzia dei saldi.

La cosiddetta clausola di salvaguardia viene però riscritta e nel 2018, senza ulteriori interventi, l'aliquota Iva salirà dal 22 al 25,9 anziché al 25%. Per evitare la stretta serviranno 19,6 miliardi nel 2018 e 23,3 l'anno successivo.   Continua...