Legge Bilancio, Abi apprezza impegno governo su esuberi banche

giovedì 27 ottobre 2016 11:34
 

ROMA, 27 ottobre (Reuters) - L'Abi apprezza l'impegno assunto dal governo con la legge di Bilancio, che destina oltre 500 milioni in tre anni alla gestione degli esuberi bancari.

"Nel nuovo contratto nazionale di lavoro vi sono gli strumenti per affrontare i processi organizzativi: per i prossimi anni, come sostengono in modo convergente Abi e i principali sindacati, occorre che i fondi esclusivamente bancari finora altrimenti utilizzati, siano indirizzati al sostegno delle uscite volontarie. In tal senso apprezziamo le assicurazioni del Governo.", dice il presidente dell'associazione, Antonio Patuelli, intervenendo alla Giornata mondiale del risparmio.

La manovra mette sul piatto 174 milioni nel 2017, 224 milioni nel 2018, 139 nel 2019, 87 milioni nel 2020 e 24 milioni di euro per l'anno 2021, secondo quanto si legge in una bozza in circolazione.

I dipendenti in esubero che potranno essere accompagnati alla pensione sono 25.000.

Secondo Patuelli, "l'Italia non è in retroguardia nelle riorganizzazioni bancarie. I dati del 2015 sono molto superati: in questi mesi del 2016 le scelte dolorose, come le chiusure di filiali, sono state superiori ad ogni aspettativa".

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia