PUNTO 4-Austria, primo bond 70 anni da 2 mld, rendimento in area 1,53%

martedì 25 ottobre 2016 15:08
 

(Aggiorna con importo e condizioni finali)

LONDRA, 25 ottobre (Reuters) - Con il lancio del suo primo bond a 70 anni, emesso per 2 miliardi di euro, l'Austria si è aggiunta al gruppo dei paesi della zona euro che stanno approfittando dell'attuale fase di compressione dei tassi d'interesse, legata alle politiche ultra-espansive della Bce, per emettere sulle scadenze extra lunghe.

Il lievitare del libro ordini, che ha chiuso ad oltre 7,8 miliardi di euro, di cui 920 milioni provenienti dai joint lead manager, ha permesso di ridurre gradualmente il premio rispetto a quanto inizialmente stimato.

Il rendimento del titolo con scadenza novembre 2086 è stato infatti fissato a 53 punti base su quello del trentennale febbraio 2047, scrive il servizio Ifr di proprietà Thomson Reuters.

La prima indicazione fornita era in area 60 pb, rivista a tra 55 e 60 e poi in area 55 punti base (+/- 2 pb).

Intorno alle 15, il tasso del benchmark trentennale viaggia appena sotto l'1%, sotto il picco da 16 mesi segnato questo mese a 1,09%.

Il tasso del bond austriaco 2062, il 50 anni emesso nel 2012 - finora la scadenza più lunga della curva austriaca - si attesta in area 1,19%, in linea alla chiusura di ieri, quando è salito di 6 centesimi per effetto dell'annuncio dell'operazione odierna.

L'importo del nuovo 70 anni è nella parte alta delle attese degli analisti. Gli strategist di Ing si aspettavano infatti un'emissione tra 1,5 e 2 miliardi.

Anche l'Italia questo mese ha fatto capolino per la prima volta con un'operazione via sindacato sul tratto 50 anni, come avevano fatto in precedenza Francia, Spagna e Belgio. Quest'ultimo, inoltre, insieme all'Irlanda, ha emesso carta a 100 anni tramite private placement.   Continua...