Bilancio, da tagli spesa e aumento gettito circa 12 mld - documento a Ue

martedì 18 ottobre 2016 09:48
 

ROMA, 18 ottobre (Reuters) - L'obiettivo di un disavanzo 2017 al 2,3% sarà raggiunto grazie ad un nuovo ciclo di spending review e ad un maggior gettito derivante da diversi fronti tra i quali voluntary disclosure e aste sulle frequenze, misure che nel loro complesso valgono lo 0,7% del Pil, poco meno di 12 mld di euro.

Lo si legge nel documento programmatico di bilancio per il 2017 trasmesso dal governo italiano alla Commissione Ue.

"L'obiettivo di disavanzo del 2,3% sarà raggiunto tramite interventi pari nel complesso allo 0,7% del Pil, basati su tagli di spesa e incrementi di gettito realizzati attraverso il miglioramento della compliance fiscale, escludendo aumenti di imposte e anzi proseguendo nella loro riduzione", afferma il provvedimento.

I risparmi di spesa, spiega il governo Renzi, "deriveranno da un nuovo ciclo di spending review e dalla riduzione di vari stanziamenti di bilancio. L'aumento del gettito sarà conseguito attraverso l'efficientamento dei meccanismi di riscossione dell'Iva secondo le direttrici già attuate con successo nel 2016, il riallineamento del tasso di riferimento dell'Ace ai tassi di mercato, l'estensione della voluntary disclosure e le aste per le frequenze".

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia