Grecia, sblocco aiuti dimostra progressi ma restano incertezze - Fitch

martedì 11 ottobre 2016 16:50
 

11 ottobre (Reuters) - Il pagamento di nuovi fondi alla Grecia deciso dall'Eurogruppo evidenzia il miglioramento dei rapporti avvenuto quest'anno tra Atene e i suoi creditori, ma anche il permanere delle incertezze sul completamento del programma di bailout del Paese.

Lo scrive l'agenzia Fitch in una nota.

Ieri i ministri finanziari della zona euro hanno raggiunto l'accordo per lo sblocco immediato da parte dell'Esm di una tranche di aiuti da 1,1 miliardi di euro e di una successiva da 1,7 miliardi a breve termine, a copertura di ulteriori arretrati .

I fondi ottenuti, spiega l'agenzia, contribuiranno a sostenere i consumi privati e una moderata ripresa del Pil nella parte finale del 2016, che dovrebbe essere poi seguita nel 2017 da una crescita dell'1,8%.

Fitch sottolinea tuttavia che i progressi della Grecia rispetto agli impegni presi col bailout sono stati più lenti del previsto e che, in vista della nuova review del programma che dovrebbe iniziare a fine ottobre, "rimane alto" il rischio che il percorso di finanziamento del Paese deragli.

Fitch -- che sulla Grecia ha confermato in settembre una valutazione sovrana CCC -- ritiene gli obiettivi di surplus primario (1,75% del Pil nel 2017 e 3,5% nel 2018) "progressivamente più difficili da realizzare". La prospettiva di un alleggerimento del carico di debito, aggiunge, potrebbe rappresentare un fattore di incentivo per le autorità greche a rispettare gli impegni presi.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama Italia"

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia