Enel vede indebitamento netto di 38 mld euro a fine 2016 -Starace

lunedì 10 ottobre 2016 18:51
 

LONDRA, 10 ottobre (Reuters) - L'indebitamento netto di Enel raggiungerà i 38 miliardi di euro a fine 2016, a fronte dei 37,5 mld dello scorso anno, secondo l'AD del gruppo Francesco Starace.

A luglio Enel ha detto di aspettarsi utili core ordinari intorno a 15 miliardi quest'anno, escluse le acquisizioni o cessioni, contro il precedente target di 14,7 miliardi.

"Pensiamo che [il debito] sarà di 38 miliardi per fine anno", ha detto Starace in una intervista a Reuters a Londra.

Quanto alla cessione di asset, il manager ha detto che ammontano a "circa 4,6 o 4,7 miliardi su un totale di 6 miliardi, abbiamo quasi terminato con il gas in Algeria, che speriamo di concludere a novembre".

Il piano non riguarda invece Endesa.

Il gruppo elettrico progetta l'acquisto di una società di distribuzione in Brasile, mentre la cessione della centrale di carbone russa Reftinskaya da 3.700 megawatt ha subito una battuta d'arresto.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia" Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia