Crack Essere Benessere, patteggiamento per tre manager

martedì 27 settembre 2016 18:03
 

MILANO, 27 settembre (Reuters) - I tre amministratori-proprietari di una galassia di società del settore farmaceutico il cui marchio più noto è "Essere Benessere", società in concordato preventivo quotata al 'marché libre' di Parigi, hanno patteggiato oggi davanti al gip di Milano la pena per il reato di bancarotta fraudolenta.

Lo hanno riferito fonti giudiziarie e legali, precisando che i fratelli Danilo Giuseppe ed Enzo Salsi hanno patteggiato rispettivamente 3 anni e 5 mesi e 2 anni di reclusione, mentre Fabio Pedretti 2 anni, 4 mesi e 20 giorni.

I tre erano stati arrestati nell'aprile scorso nell'ambito di una inchiesta condotta dal pm Donata Costa che ipotizzava l'avvenuta sottrazione di 45 milioni di euro alle curatele fallimentari, trasferimento di asset e denaro fra società del gruppo senza "giustificazioni causali", un anno di contributi, il 2015, non versati per circa 700 dipendenti di tre società.

Le società al centro del procedimento erano la capofila Eb Holding, la Fd Consultants (fallite nel 2015), Essere Benessere spa e EB srl (in concordato preventivo dal 2015) che secondo la procura avrebbero deliberatamente condotto al dissesto il gruppo.

Tutti e tre i manager hanno versato un acconto risarcitorio alle società Eb Holding e Fd Consultant che è valso loro il riconoscimento delle attenuanti generiche.

Essere Benessere è partecipata anche da Bioera, e la società presieduta da Daniela Santanché è quindi indicata fra i creditori.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia