Campari riacquista private placement Usa e sottoscrive nuovi prestiti

giovedì 22 settembre 2016 08:35
 

MILANO, 22 settembre (Reuters) - Campari annuncia il completamento di una serie di operazioni di 'liability management' che prevedono il rimborso anticipato di tutte le tranche di private placement collocate negli Usa e la contemporanea sottoscrizione di un prestito a termine e di una nuova linea di credito.

Da una nota della società si apprende che i private placement rimborsati sono quello da 110 milioni di dollari, cedola 7,99%, con scadenza giugno 2019 e quello da 200 milioni di dollari, cedola 4,63%, con scadenza luglio 2018. Agli obbligazionisti è inoltre riconosciuto un importo previsto contrattualmente ('make-whole') da 31,6 milioni di dollari.

Il rimborso anticipato è stato finanziato tramite un prestito a termine a 3 anni da 300 milioni di euro (con spread di 0,75% sopra l'euribor a 3 mesi) assicurato da Banco Popolare , Intesa Sanpaolo e UniCredit ; a questo si affianca una nuova linea di credito 'revolving' da 200 milioni di euro a 3 anni, che ne sostituisce una precedente da 450 milioni.

Il rimborso anticipato dei private placement e la conseguente risoluzione dei covenant finanziari correlati, spiega la nota, consentono a Campari "di abbassare il costo complessivo del debito e di migliorare la flessibilità finanziaria".

I clienti Reuters possono leggere i comunicato completo cliccando su.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia