Mps, nomina Morelli facilita realizzazione piano industriale e cessione sofferenze- Padoan

mercoledì 21 settembre 2016 15:38
 

ROMA, 21 settembre (Reuters) - La nomina di Marco Morelli come nuovo amministratore delegato della Banca Mps in sostituzione di Fabrizio Viola è un "segnale di discontinuità" che renderà più semplice portare avanti il piano complessivo di risanamento e cessione delle sofferenze concordato dalla banca senese con la Bce.

Lo ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan nel corso del Question time alla Camera, senza però entrare nel merito delle indiscrezioni che gli attribuiscono un ruolo di primo piano nell'avvicendamento ai vertici dell'istituto, impegnato a portare avanti un aumento di capitale da massimi 5 miliardi, conseguente a una operazione di drastica riduzione dei crediti in sofferenza.

La Banca intende cedere oltre 9 miliardi di sofferenze per rispondere alle richieste della Bce e prevede di realizzare un aumento di capitale fino a 5 miliardi di euro.

L'arrivo di Morelli "è un segnale di discontinuità che faciliterà la realizzazione del nuovo piano industriale, la finalizzazione ottimale della più grande operazione di cartolarizzazione di sofferenze avvenuta in Italia e lo sviluppo di una banca rinnovata e sostenibile", ha detto il ministro.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia