Ue, commissario Industria vuole bond congiunti per finanziare difesa dopo Brexit

venerdì 16 settembre 2016 13:18
 

BRUXELLES, 16 settembre (Reuters) - Il commissario all'Industria dell'Ue Elzbieta Bienkowska vuole che i 27 stati Ue emettano bond congiunti per spingere il mercato della difesa europeo, nell'ambito della strategia del blocco per chiudere i ranghi in vista della Brexit.

Lo sviluppo di rapporti più stretti relativamente alla sicurezza e alla difesa nella Ue è emerso come risposta al voto shock dei britannici a favore dell'uscita dall'Unione, con la previsione di creare anche un quartier generale comune Ue per le missioni civili e militari. La Gran Bretagna si è sempre opposta a proposte simili.

"Il Regno unito non ha mai espresso sostegno, c'è sempre stata resistenza. Ma con la Brexit abbiamo trovato interesse. Il mood è abbastanza diverso", ha spiegato Bienkowska in un'intervistaa Reuters, aggiungendo che le differenze tra le nazioni stanno "diminuendo".

Bienkowska ha sottolineato di avere il sostegno dell'Italia, mentre la Germania - la più grande economia del blocco - in passato si è opposta all'emissione di debito comune, anche quando Roma ha chiesto un passo simile per coprire la gestione dei migranti in Europa.

La commissaria, che è incaricata di gestire la parte industriale della nuova strategia Ue sulla sicurezza e la difesa, vuole creare un Fondo europeo per la Difesa che possa finanziare lo sviluppo di tecnologie ritenute necessarie da tutti e 27 gli stati membri.

"I nostri budget per la difesa stanno diminuendo...la Russia ha aumentato il suo budget del 97% e la Cina del 160%, mentre nell'Ue è sceso del 9%, è davvero spaventoso", ha detto.

"Stiamo valutando di unire i budget nazionali per finanziare progetti comuni sulla difesa ed emettere bond Ue".

La commissaria ha aggiunto che inizialmente il fondo potrebbe essere finanziato riservando una certa cifra nell'esistente Fondo europeo per gli investimenti strategici (Efsi), realizzato l'anno scorso su base triennale per finanziare infrastruture, energia, ricerca e sviluppo nell'Ue.

Bienkowska ha aggiunto che presentarà la sua proposta ai 27 ministri della Difesa Ue il prossimo 27 settembre a Bratislava.   Continua...