BTP positivi, lieve rialzo rendimenti in asta, delude indice Zew

martedì 13 settembre 2016 12:33
 

MILANO, 13 settembre (Reuters) - Si mantengono in positivo i
benchmark Btp negli scambi della tarda mattinata, digerito e
metabolizzato l'oneroso impegno sul primario tradottosi
nell'attesa modesta risalita dei rendimenti.
    ** Con l'asta di metà mese il ministero dell'Economia ha
assegnato l'importo massimo di 8 miliardi di euro, spalmati sui
titoli di riferimento a tre, sette, venti e trent'anni.
    ** "Un risultato di tutto rispetto... dopo il brusco rialzo
dei tassi iniziato giovedì pomeriggio e proseguito fino a ieri
già il fatto di collocare l'intero massimo non è trascurabile"
commenta un operatore   
    ** Rispetto al collocamento precedente -- risalente a metà
luglio -- la risalita dei rendimenti è pari a due centesimi sul
3 anni aprile 2019, 7 tick sul sette anni, una prima tranche a
cedola ridotta 0,65
    ** "Se l'asta di metà agosto non fosse stata annullata ci
saremmo probabilmente dovuti confrontare oggi con tassi a minimi
della serie... in questo modo invece la risalita dei rendimenti
è modesta" continua l'addetto ai lavori.
    ** Il momento sui mercati è del resto piuttosto delicato sia
sul fronte macro -- si guardi agli ultimi commenti di Pier Carlo
Padoan o all'indice Zew sulla fiducia dell'economia tedesca --
sia su quello dell'offerta, con un vero e proprio 'affollamento'
di emittenti sovrani -- Usa in testa -- negli ultimi giorni.
    ** Intervenuta a un convegno milanese, il numero uno di Via
XX Settembre per la gestione del debito Maria Cannata spiega che
il referendum costituzionale si terrà quando il programma delle
emissioni 2016 sarà ormai quasi completato, vede il 2017 come un
anno impegnativo ma senza timore e si dice certa che la
preferenza degli investitori andrà ancora per qualche tempo alla
parte lunga della curva, elemento che il Tesoro ritiene
favorevole. 
    ** Per tornare ai dettagli dell'asta di questa mattina, la
nona tranche del Btp a tre anni 15 aprile 2019 è stata assegnata
per massimi 2 miliardi al tasso lordo di -0,02% da -0,04% di
metà luglio, mentre il nuovo sette anni ottobre 2023, prezzato
per 4 miliardi ha visto un rendimento di 0,69% da 0,63% di metà
luglio sul precedente benchmark marzo 2023.
    ** Tutto esaurito anche sul tratto extra-lungo: 1,25
miliardi di titoli 2036 e 750 milioni a scadenza 2046. 
        
============================ 12,30 =============================
 FUTURES BUND DIC.                     163,81   (+0,46)  
 FUTURES BTP  DIC.                     142,15   (+0,14)  
 BTP 2 ANNI  (GIU 18)                 106,051  (-0,003)  -0,036%
 BTP 10 ANNI (GIU 26)                 103,078  (+0,101)   1,266%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                 120,454  (+0,532)   2,314%
 ========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------   PRECEDENTE
                                                      
 TREASURY/BUND 10 ANNI                           165         165
 BTP/BUND 2 ANNI                                  61          61
 BTP/BUND 10 ANNI                                126         126
 minimo                                        123,5       123,5
 massimo                                       126,2       127,3
 BTP/BUND 30 ANNI                                173         171
 BTP 10/2 ANNI                                 130,2       131,4
 BTP 30/10 ANNI                                104,8       105,8
 ================================================================
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia