Banche salvate, finora 500 istanze indennizzo da investitori - Fitd

martedì 13 settembre 2016 11:29
 

ROMA, 13 settembre (Reuters) - Ad oggi sono circa 500 le istanze di indennizzo presentate dagli investitori negli strumenti finanziari subordinati emessi dalle quattro banche in liquidazione.

Lo dice in una nota il Fondo Interbancario di Tutela dei depositi (Fitd), l'organismo partecipato da tutte le banche italiane che gestisce il fondo di solidarietà per i clienti di Banca Marche, Banca Etruria, CariFerrara e CariChieti.

Secondo il Fitd, tutte le istanze sono in corso di istruttoria e quelle conformi alla legge approvata a giugno e al regolamento varato ad agosto saranno liquidate entro 60 giorni. Ma, dice la nota, "molte delle richieste di indennizzo pervenute, in questa fase iniziale, sono risultate tuttavia incomplete nella documentazione prodotta a corredo delle stesse, rispetto a quelle richieste dalla legge".

Il Fondo, che si è impegnato a contattare direttamente i richiedenti che devono integrare la documentazione, ricorda poi che, per legge, chi presenta istanza di rimborso forfettario è escluso obbligatoriamente dalla procedura arbitrale, che può accedere agli indennizzi solo chi ha acquistato gli strumenti finanziari "nell'ambito di un rapporto negoziale diretto con la banca in liquidazione che li ha emessi".

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia