Banche zona euro fisseranno propri target per ridurre sofferenze - Bce

lunedì 12 settembre 2016 14:30
 

FRANCOFORTE, 12 settembre (Reuters) - Le banche della zona euro dovranno fissare dei propri obiettivi di riduzione delle sofferenze che, nell'intera area ammontanto a 900 miliardi di euro come eredità della crisi finanziaria che frena la crescita e gli istituti che non dovessero rispettare il target potrebbero esser sottoposte a misure disciplinari.

Lo ha detto la Banca centrale europea, a conferma di una anticipazione Reuters, in un nuovo documento di consultazione che indica linee guida sul tema della sofferenze.

La Bce spiega che le nuove linee guida, ora in bozza, non saranno vincolanti e che la soluzione del problema richiederà tempo. Sembra così che Francoforte intenda limitarsi a fare pressione sulle banche piuttosto che forzare loro la mano, per evitare un impatto troppo duro sui profitti.

"Una guidance è uno strumento non vincolante; in ogni caso deviazioni dovranno essere spiegate e verificate a richiesta della vigilanza", spiega Bce nella presentazione delle nuove linee guida.

"In caso di non conformità, possono scattare misure di vigilanza", aggiunge.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia