Italia chiuderà 2016 con deficit a 2,3-2,4% Pil - Renzi

martedì 6 settembre 2016 19:03
 

ROMA, 6 settembre (Reuters) - L'Italia chiuderà il 2016 con un indebitamento netto a quota 2,3 o 2,4% del Pil, secondo il presidente del consiglio Matteo Renzi.

"Resteremo su quelle cifre lì. Non sfonderemo il tetto del 3%" sancito dai trattati europei, ha detto Renzi durante la registrazione di Porta a porta rispondendo a Bruno Vespa che chiedeva se ci sarà una revisione al rialzo di 0,1 punti percentuali.

Il target di deficit è fissato al 2,3% del Pil nel Documento di economia e finanza.

L'esecutivo aggiornerà il quadro macroeconomico e di finanza pubblica a fine settembre, ad un mese dal varo della legge di Bilancio.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia