Npl, Pop Bari cede 480 mln, primo deal con Gacs, prezzo circa 30% valore lordo

venerdì 12 agosto 2016 11:00
 

MILANO, 12 agosto (Reuters) - Banca Popolare di Bari ha ceduto un portafoglio di Npl di circa 480 milioni di euro ad un veicolo di cartolarizzazione ex legge 130/99.

Il veicolo, si legge in un comunicato, ha emesso tre note Abs: una senior, rating investment grade BBB(High)/Baa1 da parte di DBRS e Moodys, pari a 126,5 milioni; una mezzanine, rating B(High)/B2 da parte di DBRS e Moodys, pari a 14 milioni; una junior, senza rating, di 10 milioni. La Gacs verrà formalmente rilasciata al termine dell'iter di richiesta, che partirà oggi, e, successivamente al rilascio della garanzia statale, le note verranno vendute sul mercato.

L'operazione è stata strutturata da Banca Popolare di Bari con il team di JP Morgan, che svolgerà anche il ruolo di collocatore dei titoli emessi.

Il communicato sottolinea che l'operazione "ha raggiunto il livello considerato soddisfacente in termini di tranching, ottenendo circa il 30% del valore lordo di titoli dotati di rating".

Il servicing del portafoglio è stato affidato a Prelios Credit Servicing.

Per quanto riguarda il rendimento delle obbligazioni, la classe senior avrà un coupon pari all'euribor 6 mesi più 50 punti base e incorpora nella struttura il premio dovuto al ministero dell'Economia per la garanzia dei titoli.

Il rendimento della classe mezzanine è pari a all'euribor 6 mesi più 6%.

Infine, la classe junior potrà avere rendimenti più rilevanti, "sulla base della richiesta che potrà pervenire dagli investitori finali".

Entro la fine dell'anno la banca pugliese "realizzerà un'ulteriore operazione di cessione di Npl, per complessivi 300 milioni di euro circa, in linea con il programma di dismissione definito".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia