IES, riduzione capitale se dopo aumento perdita superiore a un terzo

venerdì 5 agosto 2016 13:48
 

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Investimenti e Sviluppo provvederà alla riduzione del capitale sociale qualora a conclusione dell'offerta dei diritti inoptati delle azioni e delle obbligazioni, che si si terrà dal 24 al 30 agosto prossimo, dovesse trovarsi ancora nella fattispecie prevista dall'articolo 2446 del codice civile.

Il 25 luglio scorso, la holding di partecipazioni aveva comunicato l'esito dell'offerta in opzione di azioni per un massimo di 5.244.197,80 euro, con abbinati warrant, e di obbligazioni convertibili per un massimo di 6.992.000 euro

L'offerta ha registrato sottoscrizioni pari al 32,4% delle azioni, per 1.699.188 euro, e al 10,28% dei bond, per 719.000 euro.

La successiva assemblea straordinaria del 28 luglio scorso aveva stabilito di dare delega al Cda "di coprire senza indugio, e comunque entro trenta giorni dalla chiusura dell'aumento di capitale, le perdite cumulate fino al 31 marzo scorso, ovvero di quelle risultanti da una successiva situazione contabile approvata non anteriore di 120 giorni, mediante utilizzo della riserva sovrapprezzo azioni e, per la parte residuale, mediante riduzione del capitale sociale senza annullamento di azioni".

Al 30 giugno scorso IES aveva un indebitamento finanziario netto di 1,910 milioni.

Intervistato da Reuters l'8 luglio scorso, Umberto Gadolla, amministratore delegato di IES, aveva anticipato alcuni progetti in cantiere, subordinati, però, all'esito dell'aumento, pur precisando che, se l'operazione non fosse andata in porto, gli azionisti di riferimento troveranno "una strada alternativa".

Attorno alle 13,45, il titolo IES guadagna il 2,84%, a 0,0362 euro, non lontano dai minimi dell'anno, toccati due giorni fa a 0,0348 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia