Banca Giappone annuncia aumento acquisti asset, ma delude attese

venerdì 29 luglio 2016 08:28
 

TOKYO, 29 luglio (Reuters) - La Banca del Giappone ha annunciato stamane il rafforzamento dello stimolo monetario, con l'incremento da 3.300 a 6.000 miliardi di yen dei propri acquisti annuali di Etf: una mossa di portata tuttavia modesta, che delude le aspettative di molti investitori, che speravano in misure più aggressive.

Al termine del proprio meeting di politica monetaria, l'istituto centrale ha invece mantenuto invariati i target sulla base monetaria a 80.000 miliardi di yen, gli importi degli acquisti delle altre tipologie di asset nonché il livello dei tassi di interesse.

Le decisioni odierne sono state prese dal board con 7 voti favorevoli contro 2.

"La BoJ non ha soddisfatto le aspettative (...), incrementare gli acuisti di Etf non offre nessun contributo al raggiungimento del 2% d'inflazione" commenta l'economista di Mizuho Securities Norio Miyagawa. "La BoJ non lo ammetterà, ma ha raggiunto il limiti del quantitative easing e dei tassi negativi".

La Banca del Giappone -- che nel rapporto trimestrale pubblicato stamane ha sostanzialmente confermato le ottimistiche previsioni sull'inflazione per gli anni fiscali 2017 e 2018 -- ha comunque preannunciato per il prossimo meeting un'ampia valutazione degli effetti delle proprie politiche.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia