Enav, governo va avanti con Ipo, offerta parte l'11 luglio

venerdì 8 luglio 2016 07:30
 

* L'offerta parte l'11 e si conclude il 21 luglio

* Andrà sul mercato fino al 46,6% del capitale sociale

* L'incasso per il Tesoro può superare 800 mln

ROMA, 8 luglio (Reuters) - Il governo va avanti con il collocamento in Borsa di Enav nonostante la volatilità sui mercati finanziari innescata dalla Brexit.

Ieri sera il ministero dell'Economia ha annunciato che il processo di privatizzazione dell'Ente nazionale per l'assistenza al volo inizierà lunedì 11 luglio, confermando quanto anticipato da Reuters il 30 giugno scorso.

"È la prima volta che un'azienda di questo settore si apre al mercato di capitali. Siamo sicuri che costituirà un esempio nonché un ottimo investimento. Abbiamo infatti già ricevuto importanti manifestazioni d'interesse da fondi italiani e internazionali", ha commentato soddisfatto Fabrizio Pagani, capo della segreteria tecnica del ministro Pier Carlo Padoan.

Il dazio pagato alla Brexit si fa comunque sentire: il valore della compagnia è indicato nella fascia bassa del range suggerito dalle banche coinvolte nella privatizzazione, tra 1,571 miliardi ed un massimo di circa 1.896 miliardi, pari ad un minimo di 2,90 euro ad azione ed un massimo per la sola offerta pubblica di 3,50 euro.

Il governo quest'anno punta ad incassare dalle privatizzazioni mezzo punto di Pil, circa 8 miliardi.

Il contributo di Enav potrebbe superare gli 800 milioni. L'Ipo riguarda infatti il 42,5% del capitale sociale (46,6% in caso di esercizio integrale dell'opzione greenshoe), a fronte del 49% massimo fissaro dal decreto che ha disciplinato il collocamento.   Continua...