Germania, stime tasso 10 anni in ulteriore calo sotto zero acuiscono pressioni su Bce

mercoledì 29 giugno 2016 14:10
 

LONDRA, 29 giugno (Reuters) - I rendimenti dei decennali tedeschi potrebbero scendere in area -0,5% sulla scia della Brexit, mettendo pressione alla Bce affinché tagli ulteriormente i suoi tassi di deposito per assicurare il completamento del programma di acquisto da 1.700 miliardi di euro.

Molte banche hanno ridotto le proprie stime sul tasso del decennale tedesco dopo che l'esito del referendum britannico lo ha fatto scendere al minimo storico di 0,17% grazie al fatto che gli investitori sono a caccia di titoli rifugio.

Oltre la metà dei governativi tedeschi acquistabili sulla carta da Francoforte non lo sono più di fatto perché i rendimenti sono inferiori al tasso di deposito della banca centrale, secondo la stima di Pictet, wealth manager svizzera.

La Bce, che acquista anche corporate bond e altri titoli, si è posta dei limiti su quali asset acquistare, tra cui quello dei rendimenti. Attorno alle 14, il tasso del benchmark 10 anni tedesco scambia a -0,12%.

JPMorgan prevede che i rendimenti del decennale tedesco scendano a -0,15% entro la fine del terzo trimestre da una precedente stima di +0,15%.

Ancor più fosca la stima di Bank of America Merrill Lynch e Dz Bank che vedono il tasso del titolo in calo a -0,25% nei prossimi mesi e di Rabobank che prevede a -0,3% rispetto alla precedente stima di -0,1% per quest'anno.

Lo scorso marzo la Bce ha tagliato il suo tasso di deposito a -0,4% e alcuni analisti sostengono che nei prossimi mesi sia probabile un'ulteriore riduzione oltre che un'espansione del programma di 'quantitative easing'.

Secondo un sondaggio Reuters condotto lunedì 27, otto su 19 trader del mercato monetario interpellati vedono un taglio di 10 punti base del tasso di deposito nei prossimi sei mesi. Gli altri 11 non vedono alcun cambiamento.

  Continua...