Fondi, primo closing a 260 mln per IDeA Ccr, dedicato a rilancio pmi

martedì 28 giugno 2016 16:28
 

MILANO, 28 giugno (Reuters) - Via libera al fondo IDeA Ccr (corporate credit recovery) I, primo fondo di dip (debtor-in-possession) financing italiano. Il first closing avviene a 260 milioni di euro.

Lo scopo del fondo, si legge in un comunicato, è "contribuire al rilancio di imprese italiane di medie dimensioni, in tensione finanziaria, ma con fondamentali industriali solidi".

Il fondo si compone di due comparti: crediti e nuova finanza. Al comparto crediti hanno contribuito sette banche: UniCredit, Bnl e Bnp Paribas, Banca Popolare di Vicenza, Mps, Bpm e Biverbanca, che hanno ceduto al fondo i crediti verso otto aziende, già individuate, in cambio di quote del fondo.

L'operatore di private equity H.I.G. Capital, attraverso Bayside Capital, contribuisce per il 50% al comparto nuova finanza.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia