Italia, per ora nessun segnale impatto Brexit su fondamentali debito - Dbrs

lunedì 27 giugno 2016 17:18
 

MILANO, 27 giugno (Reuters) - Al momento non ci sono segnali di un significativo deterioramento dei fondamentali del debito pubblico italiano, che possano far ipotizzare un impatto della Brexit sul rating del Paese.

Lo dice il responsabile rating sovrani di Dbrs Fergus McCormick, in una conference call dedicata alle conseguenze del voto britannico per l'uscita dall'Ue.

"Valutiamo con attenzione i rating e gli input che influiscono sulla traiettoria del debito pubblico dei Paesi e finora non abbiamo visto shock" ha risposto McCormick a una domanda sull'Italia, citando come variabili tenute sotto osservazione la crescita del Pil, i tassi di mercato, l'inflazione e le finanze pubbliche.

L'analista ha definito "incoraggiante" il rimbalzo odierno del titoli di Stato italiani e spagnoli, ma ha avvertito che "se dovessimo osservare un forte deterioramento in una delle variabili, allora cominceremmo ad avere delle preoccupazioni".

McCormick ha poi sottolineato l'importanza del referendum costituzionale italiano di ottobre, definendolo il "prossimo passaggio cruciale in Europa".

"Vedendo come stanno andando i referendum in Europa è un appuntamento da guardare con grande attenzione" ha concluso.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia