Accordo Israele-Turchia rafforzerà economia - Netanyahu

lunedì 27 giugno 2016 11:24
 

ANKARA/GERUSALEMME, 27 giugno (Reuters) - L'accordo tra Israele e Turchia per normalizzare le relazioni tra i due Paesi rafforzerà l'economia di Israele, ha detto il premier Benjamin Netanyahu, mentre secondo il presidente turco Tayyip Erdogan servirà anche a migliorare le condizioni umanitarie a Gaza.

Siglata ieri sera, l'intesa giunge a sei anni dall'uccisione da parte della marina israeliana di 10 attivisti turchi pro-palestinesi che cercavano di raggiungere Gaza per violarne l'assedio. Tale episodio provocò l'allontanamento dei due ex alleati.

Parlando dopo aver incontrato a Roma il segretario di Stato Usa John Kerry, Netanyahu ha definito l'accordo "un passo importante".

"Ha anche immense implicazioni per l'economia israeliana, e uso questa parola deliberatamente", ha detto il primo ministro ai giornalisti.

Esponenti del governo israeliano hanno prospettato nuovi accordi sul gas nel Mediterraneo, una volta che le tradizionali relazioni con la Turchia saranno pienamente ristabilite.

Altri dettagli sull'accordo dovrebbero venire oggi da Netanyahu, che ha incontrato Matteo Renzi a Roma, e dal primo ministro turco Binali Yildirim ad Ankara. Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia