BTP, spread su Bund a 150 dopo fiammata oltre 170 pb, valuta incognite Brexit

venerdì 24 giugno 2016 12:52
 

MILANO, 24 giugno (Reuters) - Il 'no' degli elettori
britannici all'Unione europea ha colto evidentemente in
contropiede questa mattina i mercati finanziari a livello
globale, seminando momenti di vero e proprio panico che non
hanno risparmiato i benchmark Btp.
    Le vendite aggressive sulle borse che portano Piazza Affari
ad arretrare oltre 10%, con un'emorragia particolarmente pesante
per i bancari, rispecchiano il clima di estrema avversione al
richio che penalizza i governativi periferici o -- a detta di
qualcuno -- semi-periferici come quelli italiani.
    ** Mentre continuano a rincorrersi le dichiarazioni degli
esponenti politici ed economici oltre che dalle stesse banche
centrali, con il trascorrere delle ore i realizzi sul mercato
secondario si fanno meno tuttavia violenti. Inserendosi nel
coro, in un'intervista a 'Cnn' Pier Carlo Padoan parla di seria
necessità di "rinnovare il modello europeo". nL8N19G373 
    ** Dopo aver toccato una punta a 171 -- record da fine
ottobre 2014 -- il premio di rendimento tra tassi decennali
italiano e tedesco si è sgonfiato per tornare in area 150 punti
base, livello comunque da confrontare con i 123 centesimi ieri
sera in chiusura. A fine mattino il calo del benchmark decennale
è inferiore al punto pineo con un rendimento salito a 1,42%.
    ** "Quello delle prime ore della mattinata è stato 'panic
selling' ma sui minimi si continuano a trovare compratori...
purtroppo non si può dire che lo stesso valga per la borsa"
commenta un operatore.
    ** Difficile del resto sbilanciarsi su quali potranno essere
le conseguenze economiche e finanziarie al di là di quelle --
certamente negative -- nel breve termine.
    ** "Su questi livelli preferiamo non comprare ma non
vendiamo... guardando un po' più in là del proprio naso non si
può pensare che la Bce risolva qualsiasi problema in qualsiasi
momento. E' chiaro che vanno fatte riflessioni ben più profonde
sul significato del voto britannico" aggiunge l'addetto ai
lavori.
    ** Esaurita la fase più acuta dei flussi 'flight to
quality', i periferici europei risalgono dai minimi. Soltanto
per citare un livello, il rendimento sul Btp decembre 2025 si
riporta poco oltre 1,40% dopo un balzo a 1,58% -- record da
febbraio.
    ** Restano maggiormente sotto pressione i governativi
spagnoli, in vista dell'appuntamento elettorale di dopodomani
che potrebbe vedere un'affermazione di 'Unidos Podemos', fazione
favorevole a un edulcoramento delle norme Ue sulla disciplina di
bilancio.  
    
============================ 12,45 =============================
 FUTURES BUND SETT.                    166,29   (+2,34)  
 FUTURES BTP SETT.                     140,54   (-0,14)  
 BTP 2 ANNI  (GEN 18)                 101,095  (-0,094)   0,043%
 BTP 10 ANNI (DIC 25)                 105,140  (-0,840)   1,419%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                 115,804  (-0,808)   2,517%
 ========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------   PRECEDENTE
                                                      
 TREASURY/BUND 10 ANNI                           160         164
 BTP/BUND 2 ANNI                                  73          56
 BTP/BUND 10 ANNI                                153         123
 minimo                                        148,2       120,4
 massimo                                       171,0       129,8
 BTP/BUND 30 ANNI                                208         175
 BTP 10/2 ANNI                                 146,2       133,8
 BTP 30/10 ANNI                                109,8       115,4
 ================================================================
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia