PUNTO 1-Gran Bretagna vota per Brexit, mercati scossi, Cameron si dimette

venerdì 24 giugno 2016 12:11
 

(Riscrive, accorpa pezzi, cambia titolo)

LONDRA, 24 giugno (Reuters) - I cittadini del Regno Uniti hanno votato a favore dell'uscita del paese dall'Unione europea nel referendum tenutosi ieri nel paese, che si accinge dunque a uno storico divorzio da Bruxelles.

Contrariamente alle indicazioni dei sondaggi nei giorni immediatamente precedenti il voto, il 'leave' ha visto con quasi il 52% contro il 48% del 'remain'.

L'esito del voto ha innescato un terremoto sia politico sia su tutti i principali mercati finanziari.

Il premier britannico David Cameron -- che aveva deciso il referendum tre anni fa e che, dopo le ultime concessioni dell'Ue a Londra, aveva preso la guida del fronte favorevole alla permanenza -- ha annunciato stamane le proprie dimissione, entro ottobre.

"Il popolo britannico ha preso una decisione molto chiara di intraprendere una strada diversa, e perciò ritengo che il paese abbia bisogno di una leadership nuova che lo conduca in questa direzione" ha dichiarato Cameron.

Il voto, oltre a far precipitare il Regno Unito nell'incertezza, segna quanto meno una grave battuta d'arresto delle aspirazioni per una maggiore integrazione europea, e rischia di innescare un effetto domino in altri Paesi.

CROLLA STERLINA, BORSE PESANTI, SPREAD BTP-BUND TOCCA 170   Continua...