PA, Madia convoca sindacati ai primi di luglio per rinnovo contratto

giovedì 23 giugno 2016 17:31
 

ROMA, 23 giugno (Reuters) - Il ministro della Funzione Pubblica, Marianna Madia, ha annunciato per i primi di luglio la convocazione dei sindacati per discutere il rinnovo del contratto del pubblico impiego, scaduto da sette anni.

L'annuncio, giunto in occasione di una manifestazione del Cgil sulla riforma della Pa, è stato accolto con favore dai sindacati, che però chiedono garanzie sulle risorse da stanziare.

Secondo il Conto annuale della Ragioneria, nel 2014 i dipendenti pubblici in Italia erano circa 3,2 milioni, in lieve aumento annuo se si considerano enti esclusi dalle precedenti rilevazioni, altrimenti in calo di 14.000 unità, in linea con il trend discendente dal 2008, acuitosi dal 2010, anno di blocco del turnover e di scadenza del contratto.

Anche il costo totale del personale nel 2014 ha raggiunto i 159 miliardi, in calo su base omogenea e a +0,5% con i nuovi enti.

La spesa per redditi è intorno al 10% del Pil nazionale, secondo rielaborazioni della Fp Cgil.

Su questo punto La Uil in una nota di oggi fa notare che secondo la Corte dei Conti "il rapporto tra la spesa per redditi da lavoro (dei dipendenti pubblici) e il Pil vede l'Italia collocata tra i Paesi dell'Unione Europea maggiormente virtuosi" anche per "il rapporto tra il numero dei pubblici dipendenti e la popolazione residente, nonché quello tra spesa di personale e spesa corrente".

I sindacati di categoria chiedono unitariamente al governo un aumento di 150 euro medi a regime tra rinnovo e recupero da ripartire tra il primo e il secondo livello di contrattazione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia