Brexit, non ci sono ragioni per cambiare politiche zona euro - Dijsselbloem

giovedì 16 giugno 2016 15:53
 

LUSSEMBURGO, 16 giugno (Reuters) - I ministri delle Finanze della zona euro non vedono ragioni per apportare modifiche alle politiche fiscali o di stabilità finanziaria in vista del referendum sulla Brexit del 23 giugno.

E' quanto ha detto il presidente dell'Eurogruppo Jeoren Dijsselbloem a Lussemburgo per la consueta riunione.

Nonostante i sondaggi diano in lieve vantaggio il fronte "leave", Dijsselbloem ha detto che i ministri stanno prendendo in considerazione la possibilità di una Brexit ma che il tema non è in agenda.

"Naturalmente siamo preoccupati, stiamo seguendo la vicenda in modo molto attento e valutando i possibili scenari", ha detto durante la conferenza stampa.

"Dobbiamo cambiare le nostre politiche su stabilità finanziaria o fisco? No. Credo che abbiamo a disposizione un'organizzazione robusta e che ci troviamo in una situazione molto, molto più solida di qualche anno fa anche in termini di capacità di assobire eventuali colpi", ha spiegato.

"Pertanto non credo ci siano motivi adesso per cambiare le nostre politiche né in campo fiscale né in quello della stabilità finanziaria", ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia