Brexit, Rossi: grandissima incognita, nessuno sa stimare impatto

mercoledì 15 giugno 2016 13:34
 

ROMA, 15 giugno (Reuters) - L'impatto di un'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea come esito del referendum del 23 giugno è una grandissima incognita di cui nessuno sa stimare l'impatto.

Lo ha detto Salvatore Rossi, presidente di Ivass e direttore generale di Banca d'Italia, in una conferenza stampa al termine della presentazione della relazione annuale dell'autorità di vigilanza sulle assicurazioni.

"E' una grandissima incognita i cui effetti sono molto complessi da identificare e lo dimostra la straordinaria volatilità" dei mercati, ha detto Rossi rispondendo a una domanda sull'eventualità che prevalga al referendum la volontà di lasciare l'Unione europea.

Rossi ha ricordato che le analisi che circolano sul mercato tendono a sostenere l'ipotesi che il sistema economico finanziario dell'Italia sia meno esposto di altri.

"Ma davvero sono considerazioni che lasciano il tempo che trovano. La verità è che nessuno ha una risposta", ha aggiunto.

L'auspicio per Rossi è che "prevalga nel popolo del Regno Unito la volontà di restare".

Quanto alla possibilità che sia pronto un piano di emergenza per fronteggiare un eventuale impatto negativo sui mercati Rossi ha risposto: "Se ci fosse un piano di contingency, non potrei dirlo".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia