Salini Impregilo studia emissione bond con operazione cash e scambio - Lead

mercoledì 15 giugno 2016 13:04
 

MILANO, 15 giugno (Reuters) - Salini Impregilo considera un'operazione mista -- cash e scambio obbligazionario -- per la nuova emissione a 5 anni che la società sta presentando agli investitori istituzionali nel roadshow che si conclude oggi.

Lo riferisce a Reuters uno dei banchieri coinvolti nell'operazione.

La parte in cash sarà almeno da 200 milioni di euro, come indicato dalla società in una nota della settimana scorsa, che annunciava l'avvio del roadshow e, in base alle condizioni di mercato, la successiva emissione.

Ad essa, spiega il banchiere, si aggiunge un'offerta di scambio con l'unico bond della società in circolazione, scadenza agosto 2018, cedola 6,125%, dell'importo di 400 milioni.

"Aspettiamo gli ultimi feedback dagli investitori, poi si decide, ma se si parte si fa sia la parte di new money sia lo scambio" afferma il banchiere, aggiungendo che se le condizioni di mercato saranno favorevoli l'operazione dovrebbe concretizzarsi domani o venerdì.

"È difficile prevedere quale potrebbe essere l'adesione al concambio, dipenderà dall'offerta, che deve essere ancora definita, ma è ipotizzabile un certo bilanciamento tra la parte in cash e lo scambio" aggiunge.

Roadshow ed eventuale emissione sono gestiti da Banca Imi, Bnp Paribas, Goldman Sachs, Natixis e UniCredit

Il rating attuale di Salini è BB+ per S&P e BB per Fitch.

  Continua...