Commissione Ue sia coerente in applicazione norme bilancio - Dijsselbloem

martedì 14 giugno 2016 10:54
 

BRUXELLES, 14 giugno (Reuters) - I ministri finanziari della zona euro europea temono che la Commissione non stia applicando le regole sulla disciplina dei conti pubblici in maniera equanime nel caso dei Paesi di grande o di piccola dimensione.

Lo dice in un'audizione al parlamento europeo Jeroen Dijsselbloem, titolare alle Finanze olandese e presidente dell'Eurogruppo, facendo riferimento ai dossier Spagna, Portogallo e Francia in occasione delle ultime raccomandazioni da parte dell'esecutivo.

"Se i Paesi membri pensano che le decisioni della Commissione europea siano assai difficili da interpretare, altrettanto ardue da prevedere e non imparziali... che si faccia forse una distinzione tra Paesi piccoli e Paesi grandi, questo è molto preoccupante" osserva.

"Mi rendo conto nel corso delle riunioni dell'Eurogruppo che i ministri cominciano a temere che questo stia avvenendo: ritengo che la Commissione debba essere consapevole che il patto è nelle sue mani, che lo deve garantire e che se c'è disparità di trattamento in base alla situazione particolare dei singoli Paesi... diventa più difficile aspettarsi che tutti rispettino le stesse regole su cui abbiamo trovato un'intesa comune".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia