Gb, Pmi servizi maggio accelera da minimi aprile, pesa ancora voto

venerdì 3 giugno 2016 10:57
 

LONDRA, 3 giugno (Reuters) - Il terziario britannico ha accelerato in maggio, dopo aver registrato in aprile il minimo dei tre anni, tuttavia il referendum sulla permanenza nell'Ue ha pesato sui nuovi affari e sulle assunzioni. È quanto emerge dal sondaggio sul settore dei servizi condotto da Markit.

L'indice Pmi servizi è salito a 53,5 in maggio da 52,3 in aprile, salendo sopra la mediana delle stime raccolte da Reuters a 52,5, ma attestandosi ancora a uno dei livelli più deboli nel quadro degli ultimi tre anni.

"La crescita nel comparto manifatturiero e nelle costruzioni è crollata, lasciando l'economia a dipendere dal settore servizi per sostenere la crescita, ma anche qui il ritmo di espansione è rimasto debole in modo frustrante finora quest'anno" ha detto il capoeconomista di Markit Chris Williamson.

Il sottoindice relativo ai nuovi affari si è attestato al livello minimo dei 41 mesi, alcune società hanno contratti in sospeso in attesa dell'esito del referendum. Le nuove assunzioni si sono attestate al minimo dei 33 mesi.

Secondo Markit, i dati di maggio proiettano una crescita dell'economia britannica dello 0,2% nel secondo trimestre, più forte delle stime del mese scorso ma ancora al di sotto dello 0,4% del primo trimestre.

- Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia