Fabbisogno 5 mesi sale a 36,2 mld, per Tesoro in linea con Def

mercoledì 1 giugno 2016 17:42
 

ROMA, 1 giugno (Reuters) - L'Italia ha chiuso il mese di maggio con un fabbisogno del settore statale pari, in via provvisoria, a circa 1,6 miliardi, che si confronta con un fabbisogno di 4,384 miliardi nel corrispondente mese del 2015.

Il fabbisogno dei primi cinque mesi dell'anno, rende noto il ministero dell'Economia, si attesta sui 36,225 miliardi con un aumento di circa 2,2 miliardi rispetto al periodo gennaio-maggio del 2015.

Il saldo di maggio beneficia del versamento di circa 2,15 miliardi di utili da parte della Banca d'Italia, che nell'anno corrente ha anticipato di un mese la chiusura del bilancio.

Gli incassi fiscali al lordo dei versamenti effettuati dagli enti pubblici per lo split payment sono aumentati di oltre 1,2 miliardi.

Gli interessi sul debito pubblico hanno evidenziato una riduzione di quasi un miliardo legata sia ai minori interessi sui titoli di Stato, sia a una diversa calendarizzazione della remunerazione di alcuni conti di Tesoreria.

"Tenendo conto della dinamica di incassi e pagamenti prevista per i mesi successivi, il saldo del settore statale dei primi cinque mesi dell'anno è in linea con le previsioni contenute nel Def", dice il Tesoro.

Il governo prevede di chiudere il 2016 con un deficit al 2,3% del Pil.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia