MONETARIO-Brevissimo in negativo su tasso depositi o/n, lieve effetto fine mese

venerdì 26 febbraio 2016 12:14
 

MILANO, 26 febbraio (Reuters) - Tassi a brevissimo sostanzialmente fermi sull'interbancario italiano a ridosso di -0,30%, riferimento Bce per i depositi overnight presso l'istituto centrale, con l'eccezione della scadenza tom/next, che ha valuta sullo scavalco del mese e viaggia qualche centesimo più in alto.

"Sia su repo che su cash la situazione è abbastanza statica, se si eccettua un effetto 'fine mese' davvero marginale", commenta un tesoriere da Milano

** Intorno alle 12 su General Collateral Italia l'overnight vale -0,265%, mentre il tom/next, che ha regolamento 1 marzo, viaggia a -0,225%. L'effetto scavalco non è destinato ad aver strascichi particolari, dato che lo spot/next è indicato in area -0,26%.

** Pressoché identica la situazione sul cash Mts, dove sono attive le banche italiane di dimensioni medio-piccole. L'effetto scavalco è meno visibile sul cash europeo, dove il brevissimo viaggia complessivamente una decina di 10 centesimi più in basso. Overnight, tom/next e spot/next procedono infatti allineati a -0,34%/-0,25%.

** Sul versante della liquidiità, l'eccesso nel sistema si è mantenuto su livelli molto elevati, in area 640 miliardi nella media settimanle. L'attenzione è sulle prossime mosse della Banca centrale europea che - viste le aspettative d'inflazione al minimo storico - dovrebbe aumentare lo stimolo monetario a marzo.

** "Il mercato già sconta un ulteriore taglio del tasso dei depositi di 10 punti base a questo giro", dice un secondo operatore. Più controverso il dibattito sull'aumento dell'importo o l'ampliamento degli asset acquistabili nell'ambito del piano di quantitative easing.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia