Consulta: inammissibile ricorso su stepchild adoption fatta in Usa

mercoledì 24 febbraio 2016 12:11
 

ROMA, 24 febbraio (Reuters) - La Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile la questione di legittimità posta dal Tribunale di Bologna sul riconoscimento della sentenza di un giudice Usa, che aveva riconosciuto l'adozione del figlio della partner in una coppia omosessuale.

Lo rende noto la stessa Consulta in un comunicato.

Il riconoscimento della stepchild adoption da parte della giustizia statunitense era avvenuto nel 2004. Entrambe le donne sono cittadine americane, una è anche cittadina italiana, e si sono sposate negli Stati Uniti. Hanno due figli e vivono a Bologna. Nel 2013 hanno chiesto il riconoscimento dell'adozione anche in Italia e il tribunale dei minori della città emiliana aveva posto la questione di legittimità alla Consulta.

Ma secondo i giudici costituzionali, il ricorso era immotivato: "Il Tribunale di Bologna ha erroneamente trattato la decisione straniera come un'ipotesi di adozione da parte di cittadini italiani di un minore straniero (cosiddetta adozione internazionale), mentre si trattava del riconoscimento di una sentenza straniera, pronunciata tra stranieri", dice la nota della Consulta.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia