SINTESI-Renzi compie due anni di governo e chiede nuove regole Ue

lunedì 22 febbraio 2016 19:33
 

* Renzi rivede al ribasso stima crescita 2016 a 1,4%

* Con Pil 2016 a 1,4% debito/Pil si riduce

* Ritmo riduzione debito inferiore a regole Ue

* Documento governo giudica obsolete regole fiscali Ue

di Giselda Vagnoni e Giuseppe Fonte

ROMA, 22 febbraio (Reuters) - Matteo Renzi celebra oggi i due anni di governo con una formale richiesta ai partner europei di rivedere regole sui bilanci obsolete, in un contesto di bassa inflazione e crescita modesta in cui anche le misure espansive adottate da Mario Draghi sono insufficienti.

"Una cornice progettata avendo a mente condizioni normali di crescita e inflazione si è dimostrata incapace di affrontare con efficacia l'impatto di una crescita nominale molto bassa" e le conseguenze sul debito, si legge in un documento pubblicato dalla presidenza del Consiglio nel pomeriggio, che propone tra l'altro l'emissione di "obbligazioni comuni" per finanziare le spese legate all'immigrazione.

"In presenza di una protratta crescita modesta e inflazione eccezionalmente bassa, anche le misure straordinarie messe in campo dalla Bce si stanno mostrando insufficienti. Lo spazio di bilancio dovrebbe essere pienamente utilizzato per sostenere la crescita", sostiene il governo italiano.

Incontrando la stampa estera, Renzi oggi ha per la prima volta tagliato la stima di crescita del Pil italiano nel 2016 all'1,4% dall'1,6% e avvertito che il ritmo di riduzione del debito risulterà inferiore a quanto previsto dall'accordo europeo sul Fiscal Compact.   Continua...