Italia a Ue: misure Bce insufficienti, usare leva bilancio per crescita

lunedì 22 febbraio 2016 15:38
 

ROMA, 22 febbraio (Reuters) - Le misure straordinarie adottate dalla Bce si stanno rivelando "insufficienti" e gli Stati membri dell'Eurozona devono attingere "pienamente" alla leva del bilancio per sostenere la crescita e lasciarsi alle spalle il rischio di deflazione.

Il governo di Matteo Renzi, nel 'Documento italiano per l'Europa', ribadisce che la flessibilità nell'applicazione dei vincoli di deficit e debito va valutata positivamente perché "crea appropriati incentivi per riforme e investimenti" e sollecita "più simmetria" nei processi di aggiustamento macroeconomico.

"Ampi avanzi di parte corrente hanno un effetto negativo sul complessivo funzionamento dell'Eurozona al pari dei deficit", scrive Palazzo Chigi in un indiretto riferimento alla Germania.

Il governo ritiene infatti che "un approccio più cooperativo" a sostegno della domanda sarebbe un utile complemento alle politiche di riforme strutturali e chiede che la procedura per squilibri macroeconomici sia utilizzata "più efficacemente a questo fine".

Da ultimo, l'Italia dice di sostenere gli sforzi per arrivare a definire una politica fiscale comune gestita da un unico ministro delle Finanze.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia